Chi Siamo

AICEO, l’Associazione Italiana dei CEO, è un’Associazione di persone, senza fini di lucro, fondata nel Luglio 2011 con l’obiettivo di evidenziare e promuovere lo scambio di esperienze tra i soci al fine di instaurare relazioni generative di idee, soluzioni, innovazione e visioni sul futuro, per condividere esperienze di successo e individuare soluzioni concrete alle problematiche dei soci e più in generale del sistema Paese.

Growth Summit Italia 2014


 
Il contributo del CEO alla creazione del valore e le leve che ha a disposizione per generare crescita e valore sostenibili nel medio-lungo termine, all’interno della propria azienda, per gli stakeholder e per il Paese:

  • capacità di creare e sviluppare Mercato
  • posizionare il Brand
  • fidelizzare i Clienti
  • attrarre  e trattenere i migliori  Talenti
  • innovare attraverso la Cultura Digitale

 


Cartella stampa »

Galleria fotografica »

Video 1 – Palindromo Aiceo »

Video 2 – Growth Summit Italia 2014 »

Scarica il programma/invito »


 

AICEO: Growth Summit Italia 2014
Il contributo del CEO alla creazione del valore

Giovanni Gorno Tempini, CEO Cassa Depositi e Prestiti, Federico Ghizzoni, CEO Unicredit, Alessandro Profumo, Presidente MPS e Raffaele Jerusalmi, CEO di Borsa Italiana tra i protagonisti del convegno promosso dall’associazione italiana CEO

Il 2 dicembre 2014 si è svolta a Palazzo Mezzanotte, sede di Borsa Italiana, la terza edizione del Growth Summit Italia 2014, evento promosso da Aiceo (Associazione Italiana CEO) e nato da un’idea di EY.

Protagonisti del confronto, Elena David, presidente AICEO e AD UNA Hotels&Resorts, Donato Iacovone, Vicepresidente AICEO e CEO EY Italia, Giovanni Gorno Tempini, CEO Cassa Depositi e Prestiti, Eugenio Aringhieri, CEO Dompé, Paola Corna Pellegrini, CEO Allianz Global Assistance, Salvatore Paparelli, Logistics and Sales Operations Head Sony Europe, Enrico Pazzali, CEO Fiera Milano, Fabio Vaccarono, MD Google Italia, Raffaele Jerusalmi, CEO Borsa Italiana, Gabriele Brurgio, CEO Alpitour, Federico Ghizzoni, CEO Unicredit, Alessandro Profumo, Presidente MPS, Marina Brogi, Vicepreside Facoltà di Economia Università La Sapienza, Guido Cutillo, Partner EY e Direttore Osservatorio LUISS Executive Compensation, Nicola Gavazzi, Senior Partner Egon Zehnder, Claudia Parzani, Capital Markets Partner Linklaters e Presidente Valore D, Marco Vicinanza, Coordinatore Comitato dei Gestori Assogestioni.

Al centro del summit, “Il contributo del CEO alla Creazione del Valore”, le leve a disposizione del CEO per generare, all’interno della propria azienda, per gli stakeholder e più in generale per il Paese, crescita e valore sostenibili nel medio-lungo termine. L’analisi nasce dalle riflessioni di due gruppi di lavoro formati dai membri di Aiceo, che hanno analizzato le principali variabili che impattano sulla crescita sostenibile, identificando il ruolo che il CEO deve avere nella gestione di queste variabili. Sono stati inoltre individuati i principali benefici che queste leve, se opportunamente gestite, possono generare, e sono state elaborate alcune proposte per le istituzioni, in grado di supportare le aziende nella massimizzazione dei benefici derivanti da un appropriato ed efficace utilizzo di questi strumenti. AICEO è un’associazione costituita da circa 90 CEO di aziende italiane e straniere. Da un’analisi risulta che poco più della metà di queste, già da sole, complessivamente impiegano circa 90.000 persone e rappresentano un fatturato globale di circa 24 miliardi di euro (fonte: Leanus ‐ www.leanus.it).

Elena David, Amministratore Delegato di UNA Hotels e Presidente di Aiceo: “Il contesto economico complesso nel quale operiamo rende sempre più difficile il ruolo del CEO, che da un lato deve attuare politiche di corto respiro atte a fronteggiare la crisi con misure spesso fondate sul saving ma contemporaneamente deve assecondare e ove possibile anticipare il cambiamento nei modelli di consumo e quindi di business; il tutto avendo come principale obiettivo quello di rispondere positivamente all’attesa dei sempre più numerosi stakeholder spesso finalizzata ai risultati di breve termine. La responsabilità prima dell’identificazione delle leve corrette ed efficaci per raggiungere l’obiettivo è del CEO. La capacità di operare con una visione imprenditoriale di lungo termine nonostante le condizioni operative e di mercato non ottimali, di dare spazio ai giovani con chiare e indiscutibili politiche di meritocrazia, nonché di collaborare tra loro per disegnare nuove regole condivise, costituisce la premessa per la creazione di una nuova cultura d’azienda e di un nuovo sistema d’impresa. Credo che la presenza oggi di tanti importanti vertici d’azienda, molti dei quali lavorano insieme in AICEO da diversi anni, consenta un confronto franco e diretto sulle rispettive aspettative e bisogni che si creano nella relazione con i sempre più numerosi e importanti stakeholder di riferimento. É anche l’occasione per richiamare l’attenzione delle istituzioni sulla necessità di creare un contesto in cui le leve di crescita possano trovare humus fertile per la creazione di un nuovo sistema per un Paese che ha molto in termini di eccellenze industriali, competenze umane e un patrimonio di arte e cultura in alcun modo replicabile nel mondo.”

Donato Iacovone, Amministratore Delegato di EY in Italia e Vice Presidente di Aiceo: “Il 45% degli executive a livello globale vede nell’Europa la destinazione preferita nei prossimi anni per gli investimenti in innovazione, ricerca e sviluppo. E’ una grande opportunità per le imprese italiane ma per far sì che, in questo caso, Europa significhi anche Italia occorre gioco di squadra tra chi guida le istituzioni e chi guida le imprese del Paese. Come CEO alle istituzioni chiediamo molto, con forza e tutti i giorni: riforme, maggiore semplificazione e minore tassazione. Ma guardiamo anche dentro le nostre imprese e ci siamo confrontati per individuare le leve su cui occorre puntare per tornare a crescere. Tutto ci dice che le aziende italiane devono mirare a un posizionamento “premium”, puntando sull’innovazione, investendo nei talenti e valorizzando il posizionamento dei brand sui mercati internazionali.”
Il Growth Summit Italia 2014 è stato organizzato da Aiceo, con il contributo strategico di EY, UNA Hotels, MSLGROUP, Pellegrini, Quanta e Allianz.

AICEO
L’Associazione Italiana dei CEO, è un’associazione di persone, senza fini di lucro, fondata nel Luglio 2011 con l’obiettivo di evidenziare e promuovere lo scambio di esperienze tra i soci al fine di instaurare relazioni generative di idee, soluzioni, innovazione e visioni sul futuro, per condividere esperienze di successo e individuare soluzioni concrete alle problematiche dei soci e più in generale del sistema Paese. Attraverso un approccio pragmatico, AICEO vuole essere un movimento di opinione caratterizzato dalla consolidata esperienza di leadership dei suoi membri, uniti da obiettivi comuni finalizzati alla valorizzazione del talento e alla promozione dell’innovazione; elementi che AICEO considera strettamente connessi e funzionali al rilancio dell’intero sistema Paese e al consolidamento della sua immagine internazionale.

in Home page by Administrator commenti 0

Lascia un commento